Letture : 536

Soldi ai disabili: una scelta politica non uno scippo

0

“Uno scippo? Assolutamente no, è un contributo che il Comune dà per la soluzione di un grande problema che interessava in modo particolare proprio la provincia di Ragusa”. L’assessore regionale all’Economia, Luca Bianchi, risponde così alle polemiche sorte per via del taglio di 500mila euro della legge su Ibla deciso dall’Ars. L’esponente della giunta Crocetta spiega cos’è accaduto alcuni giorni fa in commissione Bilancio. “Occorreva trovare dei fondi per consentire il servizio di trasporto dei disabili nelle Province. Avevamo chiesto alle Provincia di individuare le somme che avevano a disposizione con gli avanzi di amministrazione. Alcune, come Messina, Palermo e Catania, avevano sostanzialmente risolto il problema, avendo una disponibilità più ampia. Altre, come Ragusa ed Enna, questa disponibilità non l’avevano. Di conseguenza abbiamo chiesto proprio a Ragusa, anche perchè era l’unica che aveva una riserva nel fondo degli Enti locali, la disponibilità”. A Ragusa andranno, in termini percentuali, gli “aiuti” maggiori per risolvere il problema, oltre tre milioni e mezzo su un totale di circa quattordici milioni. Senza quei 500mila euro, quindi, non si poteva risolvere il problema che riguardava in maniera particolare il territorio ibleo. “La commissione, in maniera trasversale, aveva individuato quella soluzione. Poi io stesso, a tarda sera, – dichiara l’assessore Bianchi della giunta Crocetta – ho telefonato al sindaco Piccitto per chiedergli quanto poteva mettere a disposizione il Comune. Se fosse accaduto a gennaio non ci sarebbe stato alcun bisogno di un contatto, si sarebbe tolto un milione che era la somma quest’anno assegnata in più per Ibla. Ma essendo a fine anno non volevo creare troppi problemi”. Sul futuro dei finanziamenti su Ibla, Bianchi conferma la fiducia sugli interventi: “Sono fondi ben spesi. Poi spetterà all’assessorato agli Enti locali e ovviamente all’Ars decidere per il futuro”.

Share.

Leave A Reply