Letture : 1.451

INFERNO E PARADISO

0

“Ragusa non va”.
Questo deve essere il “mantra”; altrimenti, poi, bisogna dire che il Movimento 5 Stelle sa governare.

IMG_6437

La lettera in redazione dei “cittadini elettori 5 Stelle”, è perfettamente funzionale, in questo senso.

http://www.ragusaoggi.it/77884/-noi-elettori-di-piccitto-sindaco-siamo-delusi-dal-degrado-di-ragusa

Una lettera molto ma molto interessante nel merito. Perchè a dispetto dell’attacco, alla fine, come vedremo, si trasforma in un elenco di virtù.

Per l’Amministrazione Comunale.

La proponiamo per paragrafi.

Sarebbe bastato dare un’occhiata al marciapiede in via Ing. Migliorisi e allo sconquasso di mattonelle e basole che lo contraddistinguono, nonchè all’adiacente spazio a verde contiguo all’ospedale Hodierna, ma di proprietà comunale, letteralmente trasformato in una pubblica e disgustosa discarica.

Sui marciapiedi, come su diverse altre opere (90 interventi per 34 milioni di euro in un solo anno), si può dire ogni cosa.

Dopo decenni di abbandono, ad esempio, si può parlare del marciapiede di via Colajanni oppure di quelli in via Deledda e via Togliatti, oppure di tutta quella serie enorme di interventi realizzati in città in un triennio. Tra quelli ancora da realizzare, sicuramente, c’è anche il marciapiede di via Migliorisi. Ma tranquilli, si farà anche questo.

Non si capisce, invece, il riferimento allo spazio contiguo all’Ospedale Hodierna. Perchè quello spazio è dell’Asp che, a quanto ci risulta, dopo un primo intervento di pulizia (su diffida del Comune), sta provvedendo ad un altro intervento di pulizia proprio nei prossimi giorni. Se poi, invece, si ci riferisce al percorso verso le latomie, anche quello sarà oggetto di uno specifico intervento proprio a breve.

Quindi, nessuno lascia niente al caso. Ma il Comune non può intervenire su aree che non sono di propria competenza. Può solo diffidare i proprietari. Come ha fatto.

Quando si deve fare un attacco, almeno si ci informi se si sta provvedendo. Altrimenti, più che un attacco, diventa il più classico degli autogoal.

Vengono anche segnalati problemi ai tombini, per buona parte ostruiti e non ripuliti da tempo.

Un pò imprecisa come segnalazione; è come dire “le strade sono rotte”, oppure “non esistono più le mezze stagioni”. Il servizio di pulizia dei tombini, peraltro, a quanto ci risulta è piuttosto efficiente. Quindi, torniamo al punto: quali, quando e dove? Esiste la possibilità di segnalare eventuali disservizi al Comune in tutti i modi possibili ed immaginabili. Lo si faccia, è semplice no?

E nel ricordare che il Comune ha ricevuto in questi anni qualcosa come 65 milioni di royalties

Boom! Sembra come nei mercati: chi offre di più? Una volta 50 mln, un’altra 60, ora 65. Prima della fine del mandato, ci arriviamo a 100? E comunque, sono molto meno…
In ogni caso, ritorniamo a bomba: 34 mln, 90 interventi (in realtà sono perfino di più, basta guardare ragusavoltapagina.it)

“il picco della vergogna si raggiunge con la chiusura, da più di due anni, degli unici bagni pubblici vicini a piazza San Giovanni”.

E’ vero, è una vergogna. Ma non nel senso che dicono i “cittadini elettori 5 stelle”.

In realtà, nonostante i numerosi interventi di sistemazione effettuati in questi anni, dalle precedenti amministrazioni, non si era MAI risolto il vero problema dei bagni pubblici di piazza San Giovanni (i cui locali sono, peraltro, di proprietà della Curia).

Erano fatiscenti, perchè ci pioveva dentro.
Capito?
A breve, dopo un intervento di sistemazione realmente mirato si potranno aprire. Senza più infiltrazioni d’acqua.
E grazie a questa Amministrazione. La quale è impegnata a sistemare l’ordinario, solo perchè, NESSUNO, prima, ci aveva pensato.

Per i bagni inoltre di Ragusa Ibla e Marina di Ragusa, quando aperti, l’inaccessibilità è una costante ininterrotta per la sporcizia prorompente che la fa sempre da padrona.

I “cittadini elettori 5 stelle” sono male informati. Oppure sono tornati da poco, dopo un lungo viaggio all’estero.
Perchè?
Semplice: A MARINA DI RAGUSA CI SONO 5 BAGNI AUTOPULENTI. Da Giugno. Attivi, moderni e soprattutto, non sporchi.
A RAGUSA IBLA, I BAGNI, FUNZIONANO. E non risultano problemi.

INVECE DI ANDARE A MODICA, I CITTADINI ELETTORI 5 STELLE, PROVINO A FARE UN GIRO A RAGUSA. Davvero, non per sentito dire.

Viene fatto presente che anche gli aspetti più semplici dell’attività amministrativa restano senza soluzione come le fontanelle installate in via Roma “che però non erogano acqua, nemmeno in estate quando se ne avverte la necessità.

Le amministrazioni precedenti, che avevano impiegato somme per sistemare le fontanelle, cosa hanno fatto?

NULLA. Lo ripetiamo per tutti. NULLA.

E poi: Siamo d’accordo che ci sono altre urgenze, al momento?
Comunque, l’Amministrazione Comunale (vedi l’ascensore di via Roma), risolverà anche questi problemi. Tranquilli.

Ed ancora disservizi anche a villa Margherita, con le vasche dei pesci sporche, i bagni (quali?) sporchi, il verde non curato adeguatamente.

Ecco cosa si sta facendo per Villa Margherita:

http://ragusa.gds.it/2017/01/16/riqualificazione-di-villa-margherita-a-ragusa-al-via-le-procedure_617008/

Questo gruppo di cittadini evidenza anche l’assenza di cestini portarifiuti nei quartieri, così come le ringhiere dei ponti e anche della sopraelevata, sono arrugginite.

I cestini portarifiuti, ad esempio del Centro Storico, sono stati cambiati proprio da questa Amministrazione, dopo anni di abbandono, nel 2014.
Il nuovo capitolato, prevede di portare il numero complessivo degli stessi a 900!!!

Sulle ringhiere dei ponti arrugginite, si può anche concordare. Ma dopo gli innumerevoli interventi realizzati in questi anni (la cui priorità era un pò più evidente), si risolverà anche questo aspetto.
Sulla sopraelevata, solo una domanda. Era stata inaugurata non molti anni fa, nel 2009. Possibile che la ringhiera si sia arrugginita in così poco tempo?

http://www.corrierediragusa.it/articoli/attualit%E0/ragusa/7757-ragusa-inaugurata-sotto.html

Lungo la via che conduce al Cimitero Centrale, la bonifica del costone sottostante al quartiere Serra, conclusa da due anni, è stata realizzata con la superficialità tipica del sudicione.

E poi, altri improperi. Sull’intervento, ognuno la può pensare come vuole. Ma davvero, l’attacco è una mistificazione della realtà. Come dimostra questo articolo e questa foto (tra le tante).

RAGUSA, LAVORI PER EVITARE RISCHI IDROGEOLOGICI TRA VIA ADDOLORATA E VIA NICASTRO

via monelli1

 

E tutto questo mentre delle royalties non sappiamo come si ha intenzione di spenderli, mentre le bollette dell’acqua sono addirittura triplicate.

 

34 milioni, 90 interventi. Dato 2016. La stima è anche più alta. Basta, per favore.
Sulle bollette dell’acqua, la copertura al 100% dei costi è responsabilità del governo centrale. Guidato dal Pd. L’Amministrazione aveva chiesto una deroga per calmierare gli effetti. Nessuna risposta. Citofonare ai “democratici” per maggiori informazioni. Se non sono impegnati a litigare ed a “scindersi”.

Si chiedono anche più controlli da parte della Polizia Municipale

L’attività della Polizia Municipale dell’anno 2016

Questo è il report annuale. Tutti segni più. Poi se la Municipale controlla, o si fanno pagare le tasse, si ci lamenta. E dai, su…

Viene poi lanciato uno sguardo anche su Marina di Ragusa, con piante sul lungomare vecchio praticamente secche perchè non viene fatta la manutenzione.

Meglio che non si lanciava, questo sguardo. Gli impianti di irrigazione esistono, sono attivi e funzionanti.

Per favore, non travisiamo la realtà. Almeno questo.

Poi se in inverno si vuole il prato rigoglioso, creiamo delle mini-serre in tutte le aree verdi della città. Viva la plastica.

Poi, nuovamente in città, dove gli alberi piantumati hanno poco spazio per l’area ricoperta da cemento e mattonelle che non permette una ricrescita regolare facendo danni a manti stradali e marciapiedi.

Il tour prosegue. Ma l’Amministrazione Comunale non è la fata turchina, che con la bacchetta magica sistema tutto in un battibaleno. Quindi, si può essere pure d’accordo con la necessità di lavori nelle zone indicate. Salvo dire quello che si è fatto. Che è molto. 34 milioni, 90 interventi.

E su varie zone, gli interventi di questo tipo sono stati realizzati. Esempio: via Vasco de Gama a Marina di Ragusa). Tutto e subito è impossibile.

 

La esortiamo perciò a farsi portavoce della istituzione di 10 squadre di operai, ogni squadra composta da 5 persone, tutte al comando di geometri ed un ingegnere…

Ed ecco la favola. In cui, purtroppo, si capisce tutto il senso della lettera.

Non siamo sul pianeta di Papalla e nemmeno tra i Minions.

Nel mondo reale, in Italia, a Ragusa, c’è il blocco delle assunzioni nella P.A.

Sarebbe bello quello che propongono i “cittadini elettori 5 stelle”. Peccato che sia impossibile.

Una considerazione, per chiudere: visto che spesso si accusa questa Amministrazione Comunale di fare solo le manutenzioni ordinarie, facciamo rispettosamente notare che tutte le critiche rivolte, riguardano proprio l’ordinario. Che, quando nessuno se ne occupa, diventa straordinario.

Alla fine di questo lungo e dettagliato report, un piccolo commento.

Pare che i “cittadini elettori 5 stelle”, più che un attacco, abbiano dato l’ennesima occasione all’Amministrazione di far risaltare tutto quello che si è fatto in questi anni!

Che dire, grazie.

Share.

Leave A Reply